I difensori indiani di vaping organizeranu proteste simultanee intornu à u paese stu venneri 18 di settembre, per marcà un annu da quandu u guvernu indianu hà pruibitu a vendita di prudutti vaping. L'avvenimentu hè organizatu da l'Association of Vapers India (AVI).

"Stemu riunendu i vapori per alzà a nostra obiezione contr'à a pruibizione draconiana da u guvernu u 18 di settembre scorsu", hà dettu Samrat Chowdhery, direttore di l'AVI, in una dichjarazione. "À causa di sta decisione arbitraria, i sforzi fatti per prumove a riduzzione di i danni per riduce u pesu di a salute di u tabaccu in India sò stati sprecati. In u nostru paese, induve guasi un milione di persone morenu di fumà ogni annu, hè impurtante di prumove strumenti di riduzzione di u risicu è sensibilizà a ghjente per elli ".

A pruibizione in India hè stata annunziata l'annu scorsu u 18 di settembre, è include pruibizioni per a vendita, a fabricazione, l'importazione, l'esportazione è a publicità di tutti i prudutti di tabaccu vaping è riscaldatu. E violazioni di a legge ponu esse punite cun amende fino à 7.000 $ è ancu tempu di prigiò per i ripetuti. Tuttavia, a legge hè largamente ignorata, è u paese hà un mercatu neru fiorente.

"Un annu dopu, a follia di a pruibizione di vape vene in forti sollievu", hà dettu Chowdhery. "L'ubbiettivu di prutege a ghjuventù hè tuttu altru chè u cumpletu postu chì e-sigarette sò sempre dispunibili in u mercatu neru, mettenduli in più risicu postu chì avà ùn ci hè micca cuntrolli è equilibri per impedisce l'accessu di l'adulescenti chì a regulazione puderia avè rializatu. E pruibizioni ùn anu ancu travagliatu in altre nazioni paragunevuli cum'è u Messicu, a Tailanda è u Brasile, cusì u fallimentu di l'India ùn hè micca una surpresa ".

Oltre à u so rolu di fundatore è Direttore di AVI, Chowdhery serve da direttore à u Cunsigliu per Alternative Ridotte da i Danni, un'altra urganizazione indiana. Hè ancu u presidente di u cunsigliu di direttore in a Rete Internaziunale di l'Organizazioni di Consumatori di Nicotina (INNCO). Chowdhery hà scrittu annantu à e sfide vaping faces in India (prima di a interdizione) per Vaping360 è Filter.

L'avvenimenti si terranu u 18 di settembre in parechje cità indiane, cumprese Delhi, Mumbai, Bengaluru, Hyderabad è Calcutta. Una manifestazione in ligna cumprenderà vapers, anziani fumatori, membri di a famiglia di ex-fumatori, è esperti mundiali è difensori di prudutti à nicotina à bassu risicu.

Più di 110 milioni di persone fumanu in India, è parechji altri usanu prudutti orali periculosi. Quasi un milione di Indiani morenu prematuremente per malatie legate à u tabaccu ogni annu. Un passu diffusu à u vaping è à un tabaccu senza fumu più sicuru cum'è u snus puderia salvà decine di milioni di vite indiane in u futuru.

Tuttavia, u stabilimentu di salute publica di u paese hè prigionieru di a Cunvenzione Quadru di l'Organizazione Mondiale di a Salute per u Cuntrollu di u Tabaccu (FCTC), è di l'altri gruppi finanziati da Bloantberg Philanthropies chì dominanu a strategia di cuntrollu di u tabaccu in i paesi à redditu bassu è mediu (LMIC). Organizzazioni cum'è l'Unione difendenu interdizioni dirette in questi paesi, perchè dicenu chì i guverni LMIC sò incapaci di mette in opera regolamenti efficaci.

Una lettera da AVI à tutti i membri di u Parlamentu Indianu, destinata à coincide cù e proteste di u 18 di settembre, si rivolge direttamente à u "filantro-culunialismu" di i gruppi sustinuti da Bloomberg, nutendu chì "ogni singulu cruciato anti-vaping o senza prufittu in u nostru u paese hè ligatu à a stessa fonte di finanzamentu ", è chjama à a resistenza à a pressione esterna" per chì l'India possa sviluppà un pensamentu indipendente, guidatu da evidenze ".

A lettera descrive "dieci difetti critichi" - scientificu, puliticu è ecunomicu - chì anu cundannatu a pruibizione à u fiascu, è chjama à u Parlamentu a riconsideralla, è istituisce un pannellu di esperti per fà una analisi imparziale di a legislazione è di i quadri potenziali per a sostituzione a pruibizione cun regulamenti sensibili.